"Il percorso italiano per l’Agenda 2030 è ancora un po' in ritardo, nonostante segnali incoraggianti.

Sono necessarie strategie condivise, politiche integrate, azioni concrete e un’informazione all’altezza del compito.

E' importante sottolineare un crescente impegno della società civile, delle imprese e da qualche tempo del mondo della finanza; la nostra società, anche grazie al recente impegno dei giovani, ha ormai preso coscienza dei problemi che abbiamo di fronte e domanda interventi urgenti, che operino una giusta transizione ecologica: in questo scenario, i media hanno un ruolo molto importante, decisivo, di formazione e accelerazione nel centrare i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile."

 

Massimiliano Pontillo, Direttore Eco-Media


News

Eco-Media Academy: il 24 maggio il corso sulla mobilità sostenibile 24/5/24

Secondo appuntamento con i corsi on line di formazione Eco Media Academy per giornalisti il 24 maggio: Green New Deal. Mobilità e infrastrutture sostenibili: tecnologie intelligenti a supporto di servizi integrati. Continua

Assegnato il Primo Forum euromediterraneo per il 2026 23/5/24

È stata annunciata a Bali, nel corso del 10° World Water Forum, l’assegnazione all’Italia del primo Forum euromediterraneo sull’acqua del 2026, importante momento di confronto verso il prossimo Forum mondiale. Continua

Pioggia e neve, il Nord traina: +42% rispetto alle medie. Siccità al Sud 23/5/24

Ci sono stati due inverni in Italia. Quello a Nord ha portato piogge e neve in quota come non se ne vedevano da anni. Dagli appennini in giù, e in particolare nelle regioni del Sud e isole, invece, l’emergenza siccità si è aggravata. Continua



L’Europa non differenzia i rifiuti tessili 22/5/24

La Direttiva quadro sui rifiuti dell’Ue (WFD) impone agli Stati membri di dotarsi di sistemi di raccolta differenziata per i tessili usati a partire dal 2025. La Commissione europea ha inoltre proposto una revisione mirata. Continua

 

Record della produzione da rinnovabili nel primo trimestre 2024 21/5/24

Marzo 2024, con 10,7 TWh generati, è il marzo con la maggiore produzione da rinnovabili negli ultimi dieci anni in Italia. Le rinnovabili hanno coperto il 41,8% della domanda elettrica del mese, che è in leggero calo (-1,4%) sul marzo 2023. Continua

L’Italia balbetta sugli appalti pubblici verdi: cosa li frena? 20/5/24

Solo il 62% della pubblica amministrazione in Italia adotta le politiche necessarie per garantire appalti pubblici verdi. Fa meglio la PA dei comuni metropolitani, con una media del 79%. Mentre gli enti gestori di aree protette sono quelli più in difficoltà nell’applicare la normativa. Continua



Moratoria sarda sulle rinnovabili, per ambientalisti e operatori “un grave passo falso” 8/5/24

“Anacronistica”, “un grave passo falso”, “figlia di un accanimento verso le fonti pulite”: questo il tenore dei commenti delle associazioni ambientaliste e degli operatori eolici, contro la moratoria di 18 mesi ai nuovi impianti Fer approvata con un disegno di legge dalla Giunta regionale sarda. Continua

Il 70% dei giornalisti ambientali subisce minacce o pressioni 6/5/24

Più del 70% dei giornalisti di 129 Paesi che si occupano di questioni ambientali afferma di essere stato vittima di minacce, pressioni o attacchi. A lanciare l’allarme è l’Unesco che ha condotto un sondaggio pubblicato in occasione della Giornata mondiale della libertà di stampa. Continua

Direttiva Case Green: per Kyoto Club e Legambiente è un passo importante del Green Deal 3/5/24

Con un position paper redatto congiuntamente, Kyoto Club e Legambiente delineano il contesto complessivo del patrimonio edilizio del nostro Paese e sviluppano una riflessione sulla necessità di recepire a livello nazionale la Direttiva “Case Green” approvata definitivamente dall’Unione europea. Continua



Cerca nel sito:


 

 

 

 

Vuoi rimanere aggiornato?

Clicca qui sotto: