L’Osservatorio Sostenibilità e Ambiente, costituito da professori di ruolo con primaria esperienza, ricercatori di comprovata qualificazione, giornalisti specializzati, professionisti della comunicazione, attivisti non profit ed esperti del settore, si propone di raggiungere gli obiettivi prefissati grazie al contributo e alla professionalità di diversi players:

 

PENTAPOLIS: ideatore, definisce i temi da monitorare, condivide gli obiettivi con i vari partner e favorisce lo sviluppo dell’iniziativa;

 

PARTNER DI RICERCA: monitorano le diverse audience e garantiscono qualità scientifica e continuità alle attività concordate;

 

PARTNER: co-partecipano, di volta in volta, al sostegno (anche economico) per la raccolta e l’interpretazione dei dati e lo svolgimento delle molteplici attività;

 

AUDIENCE: rappresenta i media da monitorare e/o da analizzare;

 

COMITATO SCIENTIFICO: ha il compito di supervisionare e garantire la qualità delle varie iniziative.

 

 

 

MISSIONE

• raccogliere dati primari e aggiornati sui flussi dell’informazione relativamente alle tematiche ambientali e di sostenibilità, in ambito nazionale;

• stimolare i grandi editori, ossia coloro che governano il sistema mediatico, affinchè i temi d’interesse abbiano lo spazio e la continuità che meritano;

• incentivare una filiera produttiva di settore green, cercando così di arrivare a un prodotto finale a impatto zero;

• appassionare un nuovo pubblico di lettori puntando sulla sostenibilità;

• divulgare le best practices, pubbliche e private, alimentando così un circolo emulativo virtuoso;

• favorire il dibattito tra esperti, studiosi, manager e professionisti della comunicazione, studenti e cittadini interessati, fornendo materiali e strumenti d’analisi sull’informazione ambientale;

• incoraggiare la ricerca erogando borse di studio e assegni a ricercatori e studenti.

 

 

 

Report attività 2014-2020

I risultati permetteranno di:

 

- ottimizzare le strategie di informazione attuate dai diversi media;

 

- migliorare la sensibilizzazione collettiva sui temi green attraverso la promozione di attività di ricerca e di formazione;

 

- alimentare il dibattito sulla sostenibilità.

 

 

 

  • 1500 giornalisti accreditati e 1000 giornalisti e comunicatori partecipanti;
  • 100 relatori tra rappresentanti di istituzioni, associazioni di categoria, imprese, università, enti no profit;
  • 200 articoli tra agenzie, quotidiani, periodici e testate web;
  • newsletter a 15.000 indirizzi.